Fotografia di Viaggio

Ecco una serie di suggerimenti per realizzare Fotografie di viaggio che lasciano il segno. Scopri come i professionisti approcciano questo genere fotografico sempre più amato e ricercato.

E’ inutile negarlo, la fotografia di viaggio è un genere fotografico molto amato. Negli ultimi anni sta riscuotendo un crescente successo, e lo dimostrano i sempre più numerosi profili instagram dedicati esclusivamente alla fotografia di viaggio. Contestualmente stiamo assistendo ad un rinnovamento di questo particolare genere fotografico, in quanto i fotografi non si limitano più a fotografare semplicemente paesaggi (che siano naturali o urbani) per raccontare i luoghi.

C’è invece un rinnovato interesse a raccontare storie, culture, abitudini, inserendo nel contesto dei particolari o delle persone per rafforzare concetti e comunicare stili di vita.

Non solo fotografie personali da aggiungere al proprio portfolio o profilo social, ma foto professionali pensate per la comunicazione e la pubblicità. Si, infatti, anche la aziende sono continuamente alla ricerca di fotografie di viaggio. Fotografie che raccontino storie e siano di ispirazione, per promuovere i loro prodotti/servizi in tutto il mondo. Ecco che la fotografia di viaggio diventa anche un’opportunità di guadagno da non sottovalutare.

Ma entriamo nel vivo di questo post e vediamo di seguito alcuni consigli utili nella realizzazione del tuo prossimo servizio fotografico di viaggio.

Fotografia di viaggio - Donna paesaggio

FOTOGRAFIA DI VIAGGIO: PRIMA DI PARTIRE

SCOUTING LOCATIONS

Individuare i luoghi ancora prima di partire è il modo migliore per arrivare preparati alla tua destinazione e fotografare momenti e luoghi memorabili. Certamente quando visiti un luogo famoso come una città o un’attrazione naturale, conoscerai punti da visitare, quelli che la rendono riconoscibile. Ma quelli più nascosti? Un ottimo modo per conoscere in anticipo la tua destinazione è certamente Google.

Basta fare una ricerca per trovare moltissimo materiale a riguardo, oppure utilizzare servizi come Google Earth che ti permettono di esplorare i luoghi che preferisci.

Un altro sistema molto interessante è quello di fare una ricerca su instagram digitando hashtag legati al luogo che stai per visitare. Questo ti permette, non solo di trovare spunti ed ispirazione, ma anche di comprendere i punti di ripresa migliori e nuove idee compositive. Non dovrai certo copiare il lavoro di altri fotografi, sii creativo ed otterrai di certo un ottimo risultato.

NON DIMENTICARE LE LIBERATORIE

Che tu sia un fotografo professionista o un semplice appassionato, se fotografi delle persone ben riconoscibili e non hai una liberatoria, l’utilizzo delle tue fotografie sarà fortemente limitato. E’ bene quindi essere pronti a tutto portando con te delle copie da far firmare ad eventuali modelli anche improvvisati. Se lo preferisci puoi portare con te anche delle copie digitali salvate sul tuo smartphone. Ricorda che se hai intenzione di vendere le tue fotografie o utilizzarle per promuoverti, la liberatoria è un requisito indispensabile, non solo per le persone ma anche per le proprietà.

PREPARA LA TUA ATTREZZATURA
Attrezzatura foto di viaggio

Questo è un momento importante. Cosa mettere nello zaino fotografico? cosa portare con te per non trovarti impreparato alle buone opportunità? A parte ciò che è ovvio una cosa importante è avere una buona scorta di batterie o un buon Powerbank.

Passando intere giornate fuori a fotografare potresti non avere modo e tempo per ricaricare le batterie. Se hai intenzione di scattare al mattino presto o la sera al tramonto avrai bisogno di un treppiede, indispensabile in casi di poca luce. Un’altra cosa da non dimenticare è quella di svuotare tutte le schede di memoria o considerare di acquistarne di nuove, se non ne hai a sufficienza.

Essendo in giro a fotografare ti ritroverai spesso a cambiare obiettivo, a maneggiare continuamente la fotocamera in mezzo al traffico o immerso nella natura. Potresti ritrovarti con il sensore o le lenti sporche. Ecco perché anche un kit di pulizia è uno di quegli accessori che non possono mancare nel tuo zaino fotografico.

DURANTE IL VIAGGIO

CREA UN REPORTAGE

Le tue fotografie hanno la capacità unica di raccontare storie su persone e luoghi. La prima cosa che devi fare, è entrare in sintonia con il luogo che stai visitando. Conosci persone, interagisci, lasciati trasportare dagli eventi locali. La componete umana è quella che permette ad una fotografia di raccontare piuttosto che descrivere. Questa è la base per la fotografia di viaggio.

Immagina di camminare in un mercato locale. Cattura quanti più dettagli possibili e scatta foto grandangolari delle strade, cattura le persone in movimento quotidianamente (con il permesso ovviamente) e anche i dettagli più piccoli. Cerca di dare una continuità alla tua produzione. Solo così la creazione di una storia attraverso le tue immagini risulterà davvero efficace. Non solo, è un ottimo modo per vivere appieno una destinazione.

Fotografia di viaggio - mercato del pesce
SCEGLI I MOMENTI MIGLIORI

Indipendentemente dalla meta che hai scelto per la tua prossima avventura fotografica, ci sono momenti migliori di altri per fotografare. Alzarsi al mattino presto può aiutarti a realizzare fotografie migliori. In primo luogo puoi approfittare della meravigliosa luce mattutina. Un altro vantaggio che avrai è poter raggiungere e fotografare i luoghi turistici più popolari, in un momento in cui non c’è ancora nessuno.

Se sei sfortunato e trovi gente anche al mattino presto, puoi provare a rimuoverli dalla scena effettuando una lunga esposizione. Utilizzando un treppiede fotografico e se necessario un filtro ND, per allungare ulteriormente l’esposizione oltre i 10 secondi, puoi far si che il movimento delle persone le renda invisibili nel fotogramma (naturalmente parliamo di poche persone e non di folle).

Cinque terre - viaggi

Un’ottima scelta è anche attendere il tramonto o l’ora blu per scattare fotografie molto suggestive durante i tuoi viaggi. Per le foto in questi particolari momenti, ti consiglio un’attenta pianificazione. La luce perfetta dura pochi minuti e rischieresti il perdere l’attimo se non sei preparato. Ma se vuoi ottenere risultati di ottima qualità, quando c’è poca luce, dovrai utilizzare attrezzatura di buona qualità.

FOTOGRAFIA DI VIAGGIO: CIBI E BEVANDE LOCALI

Un ottimo modo per documentare la cultura locale è quello di ricercare e fotografare il cibo e le bevande tipici locali. Raccontare storie intorno al cibo tradizionale del luogo può risultare affascinante ed appagante. Soggetto tipico potrebbe essere lo street food che può dire molto sulla storia e le tradizioni di un luogo.

Viaggi - street food

Riprendi scene di preparazione del cibo e momenti di condivisione, i quali sono quelli più comunicativi ed emozionali. Anche i particolari delle vivande sistemate sui banconi o su un tavolino possono essere ottimi spunti per la realizzazione di fotografie che possono dare continuità ad un reportage fotografico.

PERDITI (METAFORICAMENTE)

Certamente, quando viaggi, i monumenti e le attrazioni più importanti saranno inserite nella tua pianificazione. Ma prendersi del tempo per passeggiare tra i vicoli e i parchi di una città, può rivelarsi una scelta entusiasmante nella realizzazione del tuo reportage di viaggio. Lasciare un po’ di spazio anche all’imprevisto potrebbe dare un valore aggiunto che, altrimenti, ti saresti lasciato scappare.

ALLA FINE DEL TUO VIAGGIO FOTOGRAFICO

ORGANIZZA LE TUE FOTO

Bene, sei appena tornato dal tuo fantastico viaggio con una serie di schede di memoria piene di fotografie. Qual’è il tuo prossimo passo? Sviluppare, catalogare ed organizzare le tue fotografie in maniera pratica. Puoi farlo manualmente o con l’aiuto di un software. Senza dubbio uno dei migliori software per questo lavoro è Lightroom.

Questo programma che ti permette di elaborare, organizzare, archiviare e condividere facilmente le tue foto da qualsiasi dispositivo.  Lightroom è a mio parere il miglior programma per lo sviluppo dei file RAW che puoi trovare. Se non lo hai ancora installato puoi scaricarlo incluso nel pacchetto fotografia di Adobe Creative Cloud, insieme a Photoshop al seguente link:

Piano Fotografia Adobe
LA POST-PRODUZIONE

La fotografia di viaggio non richiede una post-produzione esagerata. Cerca di evitare un esasperato uso di filtri. Limitati semmai a dare il tuo tocco personale, senza stravolgere troppo le fotografie. Infatti la fotografia di viaggio deve riflettere la vita reale. Chi le osserva deve poter immaginare o desiderare di trovarsi in quel luogo. Deve rivivere, attraverso le tue foto, ciò che tu stesso hai vissuto e che vuoi comunicare. Spesso questo genere fotografico non necessita di altro che un po’ di contrasto, saturazione e qualche piccolo tocco personale.

Allora sei pronto per il tuo prossimo viaggio? Hai ulteriori consigli che potrebbero essere aggiunti a quelli qui sopra? Puoi aggiungerli nei commenti. Certamente avremo tutti da imparare cose nuove.

Se ti è piaciuto questo articolo di chiedo di condividerlo nei tuoi social preferiti. Aiuteresti me a far crescere questo blog, e magari anche un tuo amico che potrebbe trovare utili questi consigli. Grazie

Share: