Stop in Fotografia; Cosa sono?

Stop in Fotografia; Cosa sono?

Stop in fotografia! sapresti dire cosa sono? Se ne parla praticamente sempre. Se sei appassionato di fotografia o ti è mai capitato di essere presente in un set fotografico professionale, avrai sicuramente sentito parlare di stop. Aumenta di uno stop di qua, diminuisci due stop di là e così via. Probabilmente ti sarai chiesto cosa sono questi tanto nominati stop? Scopriamolo insieme in questa breve lezione di fotografia. 

La definizione che sto per darti si applica sia alla fotocamera che alle fonti di luce. Lo vedremo meglio più avanti. Ma vediamo intanto cosa si intende per stop in fotografia. In ambito fotografico uno stop è un’unità di misura relativa che indica un aumento o una diminuzione della quantità di luce che raggiunge il sensore con una progressione di fattore 2. In pratica aumentare la luce di uno stop significa raddoppiare la quantità di luce che raggiunge il sensore. Viceversa diminuire di uno stop significa dimezzare la quantità di luce. 

Ma come si fa ad aumentare o diminuire la quantità di luce che raggiunge il sensore? Qui distinguiamo due scenari differenti: 

1) in camera, intervenendo sul triangolo dell’esposizione. 

2) off camera, intervenendo direttamente sulle fonti di luce. 

Nel primo caso, fissata l’esposizione possiamo intervenire su tempi, apertura e iso. 

Stop in fotografia: Tempo di scatto

Nel caso dei tempi, per aumentare la luce di uno stop bisogna raddoppiare il tempo di posa. Infatti più lunga è l’esposizione, più luce entrerà attraverso l’obiettivo ed andrà a colpire il sensore. Per fare un esempio, volendo aumentare l’esposizione di uno stop, se stiamo scattando a 1/100 di secondo, dovremmo passare ad 1/50. Se invece volessimo diminuire di uno stop dovremmo passare ad 1/200 di secondo. 

Stop in fotografia: Apertura del Diaframma

Nel caso del diaframma il discorso cambia leggermente, in quanto la progressione della scala dei diaframmi non è di un fattore 2 come per i tempi ma della radice quadrata di 2. Ecco perché se vogliamo aumentare la luce di uno stop da un’ipotetica apertura di f/4 non passiamo a f/2 ma a f/2.8 (tieni presente la scala dei valori f del diaframma) se invece vuoi diminuire di uno stop passeresti da f/4 a f/5.6. 

Stop in fotografia: Gli ISO

Nel caso degli iso il discorso è simile a quello dei tempi di scatto. Per aumentale la luce di uno stop dobbiamo raddoppiare il valore ISO, viceversa se vogliamo ridurre di uno stop. Bisogna tenere a mente però, che per quanto riguarda gli ISO agiamo sulla luce in maniera indiretta. In realtà non aumentiamo fisicamente la quantità di luce che colpisce il sensore come nel caso di tempo e apertura, ma aumentiamo la sensibilità del sensore alla luce, anche se il risultato è comunque una foto più o meno luminosa. 

Nelle fotocamere moderne abbiamo la possibilità di variare l’esposizione anche di un terzo di stop e quindi con una maggiore precisione. 

Intervenire sulle fonti di luce

Passiamo al secondo caso. Intervenire sulle fonti di luce. 

Intervenendo sul triangolo dell’esposizione, la variazione della luminosità interessa tutto il fotogramma, quindi tutta la scena che stai riprendendo risulterà più o meno luminosa a seconda delle variazioni che imposti sulla fotocamera. Ci sono però situazioni molto più complesse, dove sono presenti molte fonti di luce e nelle quali vorresti variare la luce solo in una porzione della scena. Sono casi tipici di riprese in studio per esempio, dove vorresti variare l’esposizione solo dello sfondo o di un particolare della scena o solo del soggetto. In questo caso non puoi intervenire direttamente in camera, ma dovrai modulare la luce, variando la potenza delle singole fonti di luce sul set. 

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI ZOOM ON PICTURES

Ecco perché luci professionali (generatori, monotorcespeedlight ecc) consentono di variare l’intensità luminosa con intervalli di uno stop, di terzi di stop o addirittura di decimi di stop. 

Come avrai intuito, aumentare di uno stop la potenza di un flash, significa raddoppiare l’intensità del lampo di luce che lo stesso emette. Al contrario diminuirla di uno stop significa dimezzarne l’intensità. 

Quindi in un set fotografico, variando l’intensità luminosa di una sola fonte di luce, potrete variare l’esposizione solo della porzione di scena su cui influisce quella singola fonte. 

Spero di essere stato abbastanza chiaro su cosa sono gli stop in fotografia… 

Ci fermiamo qui per questa brevissima lezione. Se vuoi imparare la fotografia consulta le altre lezioni del corso. Se ti piace questo genere di contenuti, ti invito a condividerli nei tuoi social preferiti per aiutarmi a far crescere questo progetto. Un piccolo gesto che non costa nulla, ma che per me è un grande supporto…

Grazie!

Iscriviti a zoomonpictures.it

Resta sempre aggiornato sugli ultimi articoli di ZooOnPictures.it Iscriviti alla newsletter settimanale per ricevere tutte le novità, suggerimenti e contenuti esclusivi riservati agli iscritti.

linterfaccia di lightroom
Previous post
L'interfaccia di Lightroom; Scopriamola insieme
Tempo di scatto in Fotografia
Next post
Il Tempo di scatto in fotografia
Back
SHARE

Stop in Fotografia; Cosa sono?

Resta aggiornato, iscriviti nostra alla newsletter!

Ami la Fotografia e vuoi approfondire le tue conoscenze per portare le tue fotografie ad un livello superiore? Iscriviti alla newsletter; ecco cosa riceverai entrando a far parte della nostra community:

  • E-mail settimanale con tutti gli aggiornamenti
  • Contenuti esclusivi riservati agli iscritti
  • Offerte e promozioni
Chiudi popup

Condivideremo le tue informazioni solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Consulta la Privacy Policy