DJI Mavic Mini: Il Drone per tutti

DJI Mavic Mini: Il Drone per tutti

Il Nuovo DJI Mavic Mini: un drone perfetto per hobbisti e professionisti per volare senza patentino.

Il mondo dei droni è alquanto complesso ed in continua evoluzione. Soprattutto la parte legata alla regolamentazione di questi dispositivi è in continuo aggiornamento. Con le regole sempre più stringenti dal punto di vista della sicurezza, sia le aziende produttrici che gli utilizzatori di questi dispositivi devono adeguarsi alla legislazione. Proprio in vista delle nuove regole EASA, in arrivo il prossimo luglio, DJI arriva in anticipo inaugurando una nuova categoria di droni: I droni inoffensivi sotto i 250gr.

Un drone che potrà volare senza patentino, anche in città e sulle persone non assembrate. Questo sia per un utilizzo amatoriale sia per utilizzo professionale. Il Nuovo drone Mavic Mini di DJI pesa soltanto 249 grammi ed è considerato, dalle autorità che regolamentano l’aviazione, la categoria di droni più sicuri per volare in città e sulle persone senza obbligo di patentino.

DOTAZIONE TECNOLOGICA DEL DJI MAVIC MINI

All’interno di una scocca davvero compatta, è nascosta una tecnologia da primato con dati davvero impressionanti.

  1. Autonomia dichiarata fino a 30 minuti di volo.
  2. Gimbal a tre assi
  3. Riprese video 2,7K a 30 fps e fullHD a 60 fps e foto da 12 megapixel.
  4. Controller radio con copertura fino a 2 Km di distanza.
  5. Velocità massima in modalità sport di 46 Km/h

Come tutta la serie Mavic, anche il Mavic Mini, è dotato di bracci pieghevoli per i motori che lo rendono un vero e proprio drone da taschino. La sua trasportabilità è davvero eccezionale. Perfetto da portare con se in ogni occasione.

Sul piano della sicurezza, il mavic mini, adotta una serie di soluzioni già viste nella serie dei mavic, tra cui:

  • GPS e VPS (sensori di posizionamento visivo): Il drone può stazionare in volo con grande precisione sia in interno (VPS) che in esterno (GPS).
  • Batteria Intelligente: Come il resto della famiglia, questa tecnologia permette al Mavic Mini di stimare il tempo di volo ed avvisare quando è il momento di rientrare alla base.
  • Ritorno automatico (RTH): Questa funzione consente al Mavic Mini di tornare automaticamente al punto di partenza in caso di emergenza o di batteria in esaurimemto.
  • Zone GEO: Il sistema che ti informa sulle zone in cui il volo è proibito dalla normativa ed impedisce al drone di volare per non minare la sicurezza mei pressi di aree sensibili.

NON SI PUO’ AVERE TUTTO

Purtroppo nella ricca dotazione tecnologica del Mavic Mini ci sono alcune cose di cui sentiremo la mancanza. Primo tra tutti, sotto il piano della sicurezza, i sensori anti collisione. Probabilmente nell’ottica di un peso e dimensioni molto contenuti, si è dovuto fare qualche compromesso. In compenso la presenza di un ottimo sistema di posizionamento ottico, basato su due camere inferiori, per una navigazione di precisione.

Anche le luci di navigazione non sono presenti. Una mancanza non troppo grave, considerando il fatto che questo drone è pensato per volare a distanze relativamente brevi dal pilota (anche se può arrivare fino a 2 Km). Questo, però, non permetterà al Mavic Mini di volare di notte in quanto è vietato dalla normativa, in assenza di luci di navigazione.

FUNZIONI DI VOLO INTELLIGENTE

Il DJI Mavic Mini viene pilotato attraverso un controller al quale va collegato uno smartphone con installata la nuovissima applicazione DJI Fly che permette la visualizzazione delle immagini e da accesso alle diverse funzionalità. Il Mavic Mini dispone delle funzioni QuickShot:

  • DRONIE: Il drone sale spostandosi all’indietro e mantenendo l’inquadratura sul soggetto impostato.
  • CERCHIO: Il drone vola in cerchio attorno al soggetto, mantenendo costante distanza ed altezza.
  • SPIRALE: Il drone si muove intorno al soggetto, salendo pian piano di quota e mantenendo l’inquadratura sul soggetto.
  • ASCESA: Il drone sale verticalmente inquadrando il soggetto.

Tutto il materiale foto/video realizzato viene memorizzato su una scheda di memoria microSD. E’ richiesto l’uso di schede con velocità UHS-I classe 3 o superiore.

Ecco alcune schede di memoria consigliate:

Il DJI Mavic Mini viene venduto in due differenti kit. Il kit base, prevede il drone ed il controller, una batteria, un set di eliche di ricambio ed il carica batterie al prezzo di soli € 399,00. Il kit Combo che prevede, oltre al contenuto del kit base, due ulteriori batterie, un set di eliche in più (2 set di ricambio), 1 custodia da viaggio e 1 paraeliche al prezzo di € 499,00.

Attualmente questo drone è un’ottima scelta per chi intende entrare in questo settore sia con un approccio amatoriale, sia con approccio professionale. Immagina per esempio il settore dei matrimoni. Non è possibile realizzare servizi di questo genere con droni dal peso superiore ai 300 grammi e senza patente. Sotto questo aspetto il Mavic Mini potrebbe rivelarsi una scelta vincente con un investimento “Mini”.

DJI Mavic Mini
DJI Mavic Mini Drone Ultraleggero e Portatile
Lightroom
Previous post
Lightroom: Cos'è e a cosa serve?
Spazio negativo in fotografia
Next post
Spazio Negativo in fotografia. Cos'è e come usarlo.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Back
SHARE

DJI Mavic Mini: Il Drone per tutti

Resta aggiornato, iscriviti nostra alla newsletter!

Ami la Fotografia e vuoi approfondire le tue conoscenze per portare le tue fotografie ad un livello superiore? Iscriviti alla newsletter; ecco cosa riceverai entrando a far parte della nostra community:

  • E-mail settimanale con tutti gli aggiornamenti
  • Contenuti esclusivi riservati agli iscritti
  • Offerte e promozioni
Chiudi popup

Condivideremo le tue informazioni solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Consulta la Privacy Policy